Sviluppo Basilicata e Banca Popolare di Bari hanno sottoscritto una convenzione per consentire l’erogazione di 10 milioni di nuovi finanziamenti per le PMI Lucane, mediante l’utilizzo della segmentazione di un portafoglio di finanziamenti alle PMI (c.d. Tranched Cover).

Attraverso lo strumento del Tranched cover, le imprese lucane potranno fruire di finanziamenti a medio e lungo termine che verranno erogati dalla Banca Popolare di Bari, per sostenere nuovi investimenti o il capitale circolante a tassi migliorativi rispetto agli andamenti di mercato.

Sui finanziamenti erogati dalla Banca Popolare di Bari, Sviluppo Basilicata, utilizzando le risorse del Fondo di Garanzia Po Fesr Basilicata 2007-2013, potrà coprire il rischio creditizio intervenendo a garanzia delle prime perdite di portafoglio (tranche junior) fino a un massimo del 20 per cento dell’intero portafoglio (2 milioni di euro). La garanzia coprirà l’80 per cento dell’eventuale default di ciascun finanziamento. Pertanto su un portafoglio complessivo di 10 milioni di euro, il collaterale in denaro (cash collateral) messo a disposizione come garanzia delle prime perdite da Sviluppo Basilicata sarà pari a 1.600.000 euro.

In base all’accordo sottoscritto, i finanziamenti da erogare alle imprese potranno essere di nuova concessione, con una durata massima di 8 anni ed un importo minimo di 50.000 euro e massimo di 500.000 euro e saranno prioritariamente relativi a:

  • prestiti finalizzati agli investimenti in innovazione;
  • prestiti per la realizzazione di investimenti iniziali;
  • prestiti finalizzati all’attivo circolante;
  • prestiti finalizzati all’effettuazione e /o al sostegno di processi di capitalizzazione aziendale;
  •  prestiti finalizzati al riequilibrio finanziario relativo all’estinzione delle linee di credito a breve e medio termine e all’adozione di un piano di rientro dell’indebitamento.

L’attivazione di tale nuovo strumento di ingegneria finanziaria fortemente voluto dalla Regione Basilicata e già positivamente attuato in altre regioni, rappresenta una misura di fondamentale importanza per tutte le aziende del territorio che, rendendo più agevole l’accesso al credito, consentirà di attivare condizioni ideali per supportare il percorso di rilancio e sviluppo delle PMI lucane e migliorare la propria struttura finanziaria.

Ad oggi, sulle misure lanciate in Puglia e Campania Banca Popolare di Bari ha originato finanziamenti per un ammontare di circa 95 milioni di euro.

 

La Scheda

 

La Tranched Cover è uno strumento di ingegneria finanziaria, che utilizza l’approccio della cartolarizzazione sintetica di un portafoglio segmentato di finanziamenti alle PMI (c.d. Tranched Cover).

Il portafoglio di finanziamenti erogati alle imprese, ha specifiche caratteristiche, in termini di durata, finalità, tassi di interesse, profilo di rischio ed è suddiviso, di solito, in due distinte classi:

  1. una tranche junior esposta al rischio di prime perdite (first loss) del portafoglio, (in percentuale all’ammontare del portafoglio – nel caso in oggetto è pari al 20%); essa può essere oggetto di garanzia da parte di soggetti pubblici o privati;
  2. una tranche senior, rappresenta la quota di rischio di credito, riferita al portafoglio di finanziamenti, che sopporta le perdite registrate dal medesimo portafoglio dopo l’esaurimento della tranche junior. Il rischio della tranche senior rimane generalmente in capo alla banca che ha costituito il portafoglio di finanziamenti.
 

 

 

Portafoglio finanziamenti

(€ 10 mln)

 

 

 

 

 

Tranche senior

(€ 8 mln)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eventuali perdite eccedenti la tranche junior sono a carico della banca.

 

 

Tranche junior

(€ 2 mln)

Garanzia del fondo regionale

(80%della tranche junior)

€ 1.600.000

Le prime perdite coperte dal  Fondo di Garanzia Regionale

 

 

Come sintetizzato dallo schema, l’intervento del soggetto pubblico, in questo caso di Sviluppo Basilicata, mediante il Fondo di Garanzia PO FESR Basilicata 2007-2013, si concretizza nel fornire una garanzia che copre fino all’80% della tranche junior e  fino ad un massimo dell’80% di ciascun finanziamento.

La garanzia è di tipo pignoratizio e quindi Sviluppo Basilicata andrà a garantire le prime perdite del portafoglio di finanziamenti sulla citata tranche junior, mediante un fondo monetario (cash collateral) il cui ammontare è pari a 1.600.000, 00 euro, ovvero l’80% della tranche junior.

In caso di mancato pagamento delle imprese, la banca incamera la parte relativa del cash collateral.

Pertanto, l’utilizzo della Tranched Cover, nell’ambito del sistema delle garanzie pubbliche, fornisce una serie di vantaggi alla banca che realizza il portafoglio, in termini di assorbimento di capitale di vigilanza, permettendo in tal modo di favorire l’accesso al credito per le imprese. Queste ultime, dal loro canto, potranno beneficiare di condizioni più favorevoli, ottenendo tassi di interesse migliorativi rispetto all’andamento del mercato.

 

Beneficiari

Le Micro, Piccole e Medie Imprese operanti nel territorio della regione Basilicata,  che non siano in difficoltà , in regola con gli obblighi prevista dalla normativa corrente, in particolar modo in termini di iscrizione al registro imprese, vigenza, regolarità, contributiva, antimafia.

Sono ammesse le imprese appartenenti ai principali  settori produttivi ad eccezione delle imprese operanti nel settore commercio

Finalità dell’azione

Favorire l’accesso al credito e l’erogazione di nuova finanza a condizioni migliorative rispetto al mercato. I benefici dell’operazione sono in sintesi:

  • per le PMI:

Aumento delle disponibilità di credito;

Riduzione del costo del finanziamento.

  • per la banca originator:

abbattimento dell’assorbimento patrimoniale, efficientamento dei rischi assunti attraverso forme innovative di protezione del credito;

  •  per l’operatore pubblico

Moltiplicatore risorse pubbliche: finanziamenti pari a 6/10 volte l’importo del cash collateral;

Risorse pubbliche stanziate definite all’inizio e fisse per la durata dell’intervento

Composizione del portafoglio e

Operazioni ammissibili

 

Il portafoglio di finanziamenti deve essere costituito da un insieme di finanziamenti,  a medio e lungo termine, e possono essere finalizzati a sostenere sia gli investimenti sia il capitale circolante delle imprese.

 I finanziamenti dovranno essere di nuova concessione, avere una durata massima di 8 anni, un importo minimo di 50.000,00 euro e massimo di 500.000,00 euro e  potranno riguardare:

· prestiti finalizzati agli investimenti in innovazi

· prestiti per la realizzazione di investimenti iniziali;

· prestiti finalizzati all’attivo circolante;

· prestiti finalizzati all’effettuazione e /o al sostegno di processi di capitalizzazione aziendale;

· prestiti finalizzati al riequilibrio finanziario relativo all’estinzione delle linee di credito a breve e medio termine e all’adozione di un piano di rientro dell’indebitamento.

Operatività

Lo strumento sarà operativo a partire dal 15 marzo 2016

A partire da tale data tutte le filiali della Banca Popolare di Bari presenti in Basilicata saranno a disposizione per fornire alle imprese tutte le informazioni e l’assistenza necessaria per  l’utilizzo di tale strumento.

Le informazioni e le modalità operative potranno inoltre essere reperite sul sito della Banca Popolare di Bari: www.popolarebari.it