Si è svolta ieri, presso il Park Hotel in Potenza, l’Assemblea Generale di CONFAPI Potenza conclusasi con l’elezione, per acclamazione, del Presidente Ing. Pierluigi Volta – imprenditore che opera da oltre 30 anni nel settore dell’edilizia e Presidente dell’EdilCassa di Basilicata.

Il neo Presidente assume il vertice di CONFAPI Potenza in un momento particolarmente delicato. Volta ha accettato l’incarico con l’impegno di rilanciare l’Associazione attraverso l’affermazione della legittima rappresentanza a tutti i livelli e presso tutti gli organismi e le istituzioni e di implementare un sistema che possa operare attivamente a sostegno delle imprese associate.

Il Presidente ha illustrato le linee programmatiche di quella che sarà la sua attività alla guida di CONFAPI Potenza: “Accetto questo nuovo incarico con entusiasmo, mettendo la mia esperienza e le mie energie al servizio delle piccole e medie imprese e quindi del patrimonio di valori e di storia che l’Associazione rappresenta, una storia lunga oltre 40 anni di costante impegno al fianco degli imprenditori lucani. Lavoreremo da subito per ampliare la base degli associati, adottare una piattaforma di servizi offerti e rafforzare il rapporto con le aziende attraverso opportunità di accesso ai servizi ed agli investimenti”.

Il neo Presidente ha, inoltre, espresso la volontà di ampliare il numero dei membri della Giunta proprio per meglio rappresentare tutte le esigenze delle singole Categorie.

Ha concluso il suo intervento: “Ringrazio i miei predecessori per il lavoro svolto finora. Per quanto mi riguarda mi impegnerò a rappresentare la continuità della difesa degli interessi e dei valori di CONFAPI e della tradizione. Ci aspetta un cammino impegnativo e non privo di ostacoli, che richiederà l’attiva partecipazione di tutto il sistema per superare il complicato momento e per dare risposte concrete e positive ai nostri associati, anche attraverso una costante interlocuzione e confronto con la Pubblica Amministrazione. Le PMI rappresentano il vero tessuto economico del territorio ed è a loro ed alle loro esigenze che dobbiamo guardare tutti se vogliamo far ripartire la nostra economia”.

Rassegna stampa 01.03.2017