Una delegazione delle sezioni Confapi Aniem Potenza e Lapideo Estrattivi Confapi Potenza ha incontrato ieri presso il Dipartimento Infrastrutture e Mobilità della Regione Basilicata l’Assessore Nicola Benedetto.
Obiettivo dell’incontro è stato quello di riprendere un dialogo tra l’amministrazione ed il tessuto imprenditoriale.
Politica ed imprenditoria, pur ispirate dall’esigenza comune di accrescere lo sviluppo economico e sociale, non riescono a confrontarsi con continuità. È questa la ragione per cui la Confapi Potenza ha precisato il ruolo che dovrebbe avere l’Osservatorio Regionale Opere Pubbliche che, per diventare uno strumento di dialogo tra le imprese e la PA sullo stato degli appalti, dovrebbe essere convocato con una frequenza almeno mensile, garantendo così la possibilità di un confronto costante al fine di poter rimuovere eventuali ostacoli o impedimenti all’avvio o al continuo progredire dei lavori nei cantieri lucani.
Inoltre, il Presidente Confapi Aniem Potenza Rocco Di Giuseppe ha proposto che vengano attribuite alla Stazione Unica Appaltante Regionale le competenze di monitoraggio delle CUC (Centrali Uniche di Committenza) per conto dei comuni aderenti.
Durante l’incontro, poi, è stata posta l’attenzione sui lavori da tempo appaltati ma non ancora avviati. Questo, affermano i presidenti di Confapi Aniem Rocco Di Giuseppe e della Sezione Lapideo Estrattiva Rocco Tomasillo, è un problema di non poco conto. Sostenere il settore delle costruzioni significa sostenere l’intera economia regionale. Infatti, nonostante la difficile situazione che il tessuto economico e produttivo nella sua interezza sta attraversando, il settore delle costruzioni e tutto il suo indotto sono in grado di svolgere un importante ruolo di traino per lo sviluppo generale della regione, poiché questo è l’unico settore produttivo capace di attivare impulsi che si riflettono direttamente sul territorio e si amplificano, dall’interno, su tutto il sistema socio-economico di riferimento.
Il presidente della Sezione Lapideo Estrattiva Rocco Tomasillo ha quindi posto l’attenzione sulla necessità di avviare quanto prima la stesura del Piano Cave così come, peraltro, previsto dalla Legge Regionale.
Entrambi i presidenti hanno dato atto all’Assessore Benedetto della sua ampia disponibilità al dialogo continuo con il mondo imprenditoriale ma, soprattutto, degli impegni precisi che ha assunto rispetto alle richieste formulate durante la riunione.
L’auspicio è, quindi, che anche queste iniziative contribuiscano ad accelerare una ripresa del settore edile delle PMI locali con conseguenti ricadute in termini di filiera ed occupazionali oltre a rappresentare un esempio di buona pratica nell’ottica di un reale e partecipato dialogo tra istituzioni e mondo delle PMI.

Basilicatanet